Home » italia, matrimonio, NEWS, orientamento sessuale, stranieri/e » Anche la Questura riconosce il permesso di soggiorno al coniuge dello stesso sesso

Anche la Questura riconosce il permesso di soggiorno al coniuge dello stesso sesso

Sull’onda della decisione del Tribunale di Reggio Emilia del 13 febbraio 2012, la questura di Milano ha concesso il permesso di soggiorno al coniuge serbo dello stesso sesso di un cittadino italo-canadese.

E’ una conferma dell’orientamento del tribunale emiliano – la cui decisione è divenuta nel contempo definitiva non essendo stata impugnata dall’Avvocatura dello Stato – che aveva affermato la necessità di riconosciore il diritto di soggiornare in Italia quale effetto della libera circolazione dei cittadini europei e dei loro famigliari.