riconduzione alla nozione di famiglia/CEDU

print

_____________________________________________________________________________

Corte europea dei diritti dell’uomo, Oliari e altri c. Italia, decisione del 21 luglio 2015 (ric. nn. 18766/11 e 36030/11) UNIONE FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO – CARENZA DI RICONOSCIMENTO GIURIDICO – ILLEGITTIMITÀ – VIOLAZIONE DELLA VITA PRIVATA E FAMILIARE
Deve essere condannata l’Italia per la mancata previsione da parte del legislatore, nonostante i numerosi solleciti delle sue superiori Corti, di un istituto giuridico diverso dal matrimonio che riconosca una relazione tra persone dello stesso sesso, poiché la carenza di riconoscimento giuridico delle dette unioni determina una violazione del diritto al rispetto della vita privata e familiare come enunciato dall’articolo 8 della Convenzione.

RIFERIMENTI NORMATIVI: art. 8 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali

COMMENTI:
DANISI La Corte Suprema riconosce il diritto costituzionale al matrimonio delle persone gay e lesbiche in ARTICOLO29, 2015
SCAFFIDI RUNCHELLA Ultreya coppie same-sex! La Corte europea dei diritti umani sul caso Oliari e altri v. Italia in ARTICOLO29, 2015
ZAGO A victory for Italian same-sex couples, a victory for European homosexuals? A commentary on Oliari v Italyin ARTICOLO29, 2015

 

TRADUZIONE ITALIANA DI ROBERTO DE FELICE DEI PARAGRAFI DA 159 A 188

_____________________________________________________________________________

 

Corte europea dei diritti dell’uomo, prima sezione, Schalk e Kopf contro Austria, decisione del 24 giugno 2010 TRADUZIONE ITALIANA (non ufficiale) UNIONI TRA PERSONE DELLO STESSO SESSO – RICONDUZIONE ALLA NOZIONE DI VITA FAMILIARE – SUSSISTENZA

La relazione sentimentale e sessuale tra due persone dello stesso sesso rientra nella nozione di “vita familiare”, il cui rispetto è garantito dall’articolo 8. Pertanto, costituisce violazione dell’articolo 8 in combinato disposto con l’articolo 14 la mancanza di tutela delle coppie omosessuali e di riconoscimento adeguato all’interno di uno Stato membro.

RIFERIMENTI NORMATIVI: artt. 8, 14 Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali.

PUBBLICATA IN:
La Nuova Giurisprudenza Civile Commentata 2010, I, 1337, con nota di WINKLER Le famiglie omosessuali nuovamente alla prova della Corte di Strasburgo.
Il Foro italiano Rep. 2010 voce Diritti politici e civili 210.

ULTERIORI COMMENTI:
CONTE Profili costituzionali del riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali alla luce di una pronuncia della Corte europea dei diritti dell’uomo in il Corriere giuridico 2011, 573.
CONTI Convergenze (inconsapevoli o…naturali) e contaminazioni tra giudici nazionali e Corte EDU: a proposito del matrimonio di coppie omosessuali in il Corriere giuridico 2011, 579.
DANISI La Corte di Strasburgo e i matrimoni omosessuali: vita familiare e difesa dell’unione tradizionale in Quaderni Costituzionali 2010, 867.
GIOVANNETTI Il matrimonio tra persone dello stesso sesso a Strasburgo.
MAGO La corte europea dei diritti dell’uomo e il diritto alla vita familiare e al matrimonio fra individui dello stesso sesso in Rivista di diritto internazionale 2011, 2 , 396.
RAGNI La tutela delle coppie omosessuali nella recente giurisprudenza della Corte europea dei diritti umani: il caso Schalk e Kopf in Dir. um. dir. int., 2010, 639.
REPETTO L’effettività dei diritti alla luce della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo
REPETTO “Non perdere il proprio mondo”. Argomenti dei giudici e matrimonio “same-sex”, tra Corte di Strasburgo e Corte costituzionale in Rivista critica di diritto privato, 2010, 528.
SILEONI La Corte di Strasburgo e i matrimoni omosessuali: il consenso europeo, un criterio fragile ma necessario in Quaderni costituzionali, 2010, 870.
KRETZMER Same sex marriage e i limiti istituzionali delle Corti internazionali, in M. Cartabia (a cura di), Dieci casi sui diritti in Europa, Bologna, 2011, 71

SCHEDA IN ITALIANO